Emozione...

...è essere sospesi tra superficie e fondo e capire di aver imparato a volare.

...è attendere con impazienza il comando "giù", iniziare ad affondare, facendosi cullare dall'acqua, capire che stai respirando in un nuovo pianeta a te sconosciuto.

...è sentirsi pesanti, stretti nella muta, goffi, impacciati nei movimenti in superficie, per poi sentirsi leggeri e senza peso, una volta sott'acqua.

...è interagire con il nuovo mondo e sapere di esserne parte, anche se ciò durerà per il tempo che ti concederà l'aria della bombola.

...è anche sapere che sott'acqua ti possono succedere 1000 cose tutte estremamente pericolose e di averne paura, ma di essere preparato ad affrontarle tutte, perché mille e mille volte le hai immaginate e vissute dentro di te....e le hai dominate.

...è raggiungere quella serenità interiore che ti fa sentire padrone del tuo corpo e della tua anima, libero dalle preoccupazioni e dalle convenzioni che ti limitano solo alcuni metri sopra di te e di ritrovare nel profondo della tua anima te stesso.

...è rispondere a chi ti chiede cosa provi ad immergerti:"là, sotto il mare, c'è qualcosa che mi affascina; il silenzio che mi circonda, la purezza dell'acqua, la solitudine che mi accompagna, la bellezza del paesaggio, il mistero che mi avvolge, la sensazione di libertà...ed il gusto della sfida!!!!!"